Recensione falce
Recensioni Libri

Falce di Neal Shusterman

È uscito ieri nelle librerie Falce di Neal Shusterman, primo romanzo della trilogia fantascientifica/distopica Arc of Scythe. Dopo il blog tour della scorsa settimana, non potevo non dedicare una recensione a questo romanzo che mi ha davvero entusiasmata.

Una falce è semplicemente uno strumento di morte, ma è la vostra mano che la muove.

Siamo in un anno non specificato, ma è facile capire che ci troviamo nel futuro. Il pianeta Terra è perfetto. Non ci sono carestie, guerre, omicidi e nessun disastro naturale. È possibile persino essere immortali. La crescita demografica, però, va fermata e il Thunderhead, che rappresenta l’intelligenza artificiale, è l’unica cosa che non può controllare.

Ed è qui che entra in gioco la Compagnia delle Falci. Agli occhi di tutti rappresenta potere e paura. Tutti venerano le falci anche se incutono timore ogni volta che si mostrano in pubblico.

Essere una Falce non rientra assolutamente nei piani di Citra e Rowan. Inaspettatamente vengono scelti come apprendisti da Maestro Faraday. Dovranno imparare l’arte di essere una falce e dovranno capire che essere una falce è un vero e proprio impegno da non sottovalutare. “Spigolare” le persone potrebbe rappresentare la fine della loro umanità, soprattutto se nel compiere tale gesto si prova gusto nel farlo.

I COMANDAMENTI DELLA FALCE
1. Ucciderai
2. Ucciderai senza discriminazione, senza fanatismo e senza premeditazione
3. Concederai un anno di immunità ai familiari di coloro che accettano la tua venuta e a chiunque altro tu ritenga meritevole
4. Ucciderai i familiari di coloro che opporranno resistenza
5. Servirai l’umanità fino alla fine dei tuoi giorni e la tua famiglia riceverà l’immunità come ricompensa per tutto il tempo che vivrai
6. Condurrai una vita esemplare in parole e opere
7. Non ucciderai altra falce all’infuori di te
8. Non rivendicherai alcuna proprietà materiale all’infuori delle tue vesti, del tuo anello e del tuo diario
9. Non avrai né consorte né progenie
10. Non avrai nessun’altra legge all’infuori di questa

Neal Shusterman ha dato vita ad una serie distopica fantascientifica che potrebbe rappresentare il nostro futuro. La tecnologia un giorno potrebbe prendere il sopravvento e porre fine all’umanità che conosciamo. Ed è qui che i due protagonisti di Falce entrano in gioco. Ho apprezzato che l’autore abbia scelto due adolescenti. Sono giovani, ma allo stesso tempo hanno modo di apprezzare la vita in maniera diversa.

Il libro tratta una tematica molto importante: la morte. In questo romanzo è la protagonista assoluta. È un concetto quasi irreale. Le persone possono scegliere di tornare giovani a loro piacimento. Morire è quasi impossibile, se non con l’intervento delle falci. È come se le persone avessero perso il valore reale della vita.

Un wordbuilding con i fiocchi, dove tutto è credibile, è una delle caratteristiche principali di Falce. La scrittura è molto fluida e, complici capitoli brevi, si arriva alla fine del libro in un baleno. Assolutamente promosso per chi è appassionato del genere e per chi ha amato la trilogia di Hunger Games.

voto 4/5

falce di neal shusterman

Genere: Fantascienza/Distopia
Prezzo: 20 € E-book: 10.99 €

Un mondo senza fame, senza guerre, senza povertà, senza malattie. Un mondo senza morte. Un mondo in cui l’umanità è riuscita a sconfiggere i suoi incubi peggiori. A occuparsi di tutte le necessità della razza umana è il Thunderhead, un’immensa, onnisciente e onnipotente intelligenza artificiale.

Il Thunderhead non sbaglia mai, e soprattutto non ha sentimenti, né rimorsi, né rimpianti. Quello in cui vivono i due adolescenti Citra Terranova e Rowan Damisch è davvero un mondo perfetto. O così appare. Se nessuno muore più, infatti, tenere la pressione demografica sotto controllo diventa un vincolo ineluttabile.

Anche l’efficienza del Thunderhead ha dei limiti e non può provvedere alle esigenze di una popolazione in continua crescita. Per questo ogni anno un certo numero di persone deve essere “spigolato”. In termini meno poetici: ucciso. Il delicato quanto cruciale incarico è affidato alle cosiddette falci, le uniche a poter decidere quali vite devono finire.

Quando la Compagnia delle falci decide di reclutare nuovi membri, il Venerando Maestro Faraday sceglie come apprendisti proprio Citra e Rowan. Schietti, coraggiosi, onesti, i due ragazzi non ne vogliono sapere di diventare degli assassini. E questo fa di loro delle falci potenzialmente perfette.

Serie “Arc of Scythe“:

  • Falce
  • Thunderhead
  • The Toll
error: Content is protected !!