Review Party - Ti aspetto a Central Park di Felicia Kingsley
Recensioni,  Review Party

Ti aspetto a Central Park di Felicia Kingsley

Esce oggi in tutte le librerie e store online il nuovo super atteso romanzo di Felicia Kingsley, Ti aspetto a Central Park, edito da Newton Compton Editori. Inutile dire che appena la casa editrice mi ha proposto di partecipare al review party, ho subito accettato. E quindi, oggi, sono qui per parlarvi del romanzo e delle emozioni che mi ha lasciato.

Ti aspetto a Central Park - Felicia Kingsley (copertina)

Genere: Romance
Prezzo: € 9,90 E-book: € 5,99

Acquistalo su Amazon

Knight Underwood ha tutto: un elegante loft nell’Upper East Side, una fila di donne alla porta e il lavoro dei suoi sogni. O quasi. È l’editor che detiene il record di bestseller pubblicati dalla Pageturner Publishing e la promozione a direttore editoriale è dietro l’angolo. Purtroppo, non ha fatto i conti con quella che è destinata a diventare la sua spina nel fianco: Victoria Wender. Anche lei è un’ottima editor e le case editrici di tutto il Paese hanno fatto a gara per averla: non solo ha scommesso sul romance, ma ha trasformato la sua autrice di punta, Miranda Stoller, nella regina delle vendite.

Victoria è appena atterrata a New York dal Texas ed è pronta a rivoluzionare il catalogo della Pageturner per consolidarne il traballante bilancio. Ma… non con l’aiuto di Knight! Lui non ci sta ad arrivare secondo, detesta il romance, ed è deciso a riprendersi il posto che gli spetta in ogni modo, lecito o meno. Victoria non è una che si ferma al primo ostacolo, è del tutto immune al suo fascino ed è pronta a fargli sudare tutte le sue costose camicie.

Tra sabotaggi e schermaglie, però, Knight e Victoria vengono a conoscenza di un segreto che potrebbe mettere a rischio le loro carriere. E da rivali giurati potrebbero doversi alleare per salvare la casa editrice. Non è impossibile, dovranno solo sopportarsi per un po’… o no?

♦ Recensione ♦

Ho iniziato la lettura di Ti aspetto a Central Park senza quasi leggere per intero la trama, perché per me Felicia Kingsley rappresenta una certezza nel mondo editoriale italiano dedicato al romance. E io ora, però, come mi riprendo? Come posso continuare a leggere altri romanzi dopo aver letto questo? Tra i miei libri preferiti scritti dall’autrice c’era al primo posto Una Cenerentola a Manhattan, ma questo ha assolutamente spodestato il podio a lungo mantenuto.

Quando inizi un nuovo romanzo ti devi preparare a conoscere nuovi personaggi, a renderli reali ai tuoi occhi per poi trasportarli nella tua realtà. È come quando conosci persone nuove che entrano passo dopo passo nella tua vita. E spesso queste persone arrivano nel momento giusto. Si, perché per me Victoria e Knight sono reali. Me li immagino come vicini di casa se abitassi a New York. Sono persone che vorrei avere al mio fianco per condividere la loro felicità di essersi incontrati e trovati tra miliardi di persone.

«L’uomo che si arrende davanti alla fatica di conquistarti non merita di stare nei tuoi pensieri».

Con Ti aspetto a Central Park tutto mi aspettavo ma mai di ridere così tanto e non solo… Magari più avanti nella recensione vi dirò cosa è successo. Non ho la presunzione di dire che le mie recensioni debbano essere stampate in prima pagina ma mi piacerebbe pensare che quello che state leggendo vi arrivi al cuore come lo ha fatto il romanzo di Felicia. Se poi sarà una sola persona o saranno mille a leggere queste poche righe io ne sarò felice comunque. La cosa più importante è che capiate quanto io abbia amato alla follia la storia d’amore tra Victoria e Knight.

«Non voglio che pensi, quando sei con me. Voglio che vivi».

È doveroso fare una premessa: ho letto il romanzo soprattutto viaggiando in treno per andare al lavoro, quindi tra cambiamenti climatici degni di un’aria condizionata ai livelli del Polo Nord, ho vissuto tutte le emozioni di fronte agli altri passeggeri. E quando mi hanno vista ridere li ho visti sorridere a loro volta. È stato bello perché la mia allegria l’hanno vissuta anche le altre persone. Vedete cosa è capace di fare un libro?

Il problema, però, è che non ho solamente riso ma ho anche pianto e nemmeno poco. C’è stato un momento dove ho iniziato veramente a singhiozzare ed ero tentata di scendere una fermata prima e farmela a piedi. Ovviamente non l’ho fatto ma mi sono nascosta dietro ai sedili per non farmi vedere. Ero in un momento di fragilità emotiva che mi ha dilaniato il cuore.

A tenere su la famiglia ci sono io e se crollo io, crollano tutti.

Mi sono ritrovata in Victoria nel suo essere forte, amante dei libri e sognatrice ma anche in Knight per il suo carattere orgoglioso. Ho rivisto parti di me nelle loro mille sfaccettature caratteriali. È stato strano perché sembrava che il libro stesse parlando di me in alcuni punti. Non posso, ovviamente, farvi spoiler perché voglio che leggiate il romanzo amandolo dalla prima all’ultima pagina, come ho fatto io. Sappiate, però, che appena girerete l’ultima pagina vi sentirete soli e vi mancheranno terribilmente sia Victoria sia Knight.

E comunque chi si aspettava che dopo qualche pagina io mi sarei innamorata follemente di Knight?! Io non so come faccia Felicia ma ha dei super poteri. Possibile che un uomo come lui esista solo nei libri? Ecco perché sono single: ho delle aspettative troppo alte! La sua personalità traspare in ogni pagina. Amo il suo carattere per quanto a primo impatto possa sembrare chiuso e diffidente. C’è un lato, però, che emerge: il suo essere protettivo. Lo fa con sé stesso, con Victoria e con la sua famiglia, e soprattutto con quest’ultima ha un rapporto bellissimo. Mi sono commossa tanto quando lui è con loro insieme a Victoria.

Vogliamo poi parlare di quanto il continuo stuzzicarsi tra i due protagonisti sia bello e intrigante? Ogni volta che sono insieme fanno scintille. Sono perfetti!

All’unico bambino che avrebbe meritato di trovare il biglietto d’oro. Sei diventato un uomo dal cuore d’oro e sono felice di averti trovato io.

Voglio dire veramente grazie all’autrice perché ha scritto una storia d’amore che rimarrà per sempre nella memoria del mio cuore. Mi ha regalato talmente tante emozioni che ancora faccio fatica a metabolizzare. E poi voglio ringraziare di cuore la casa editrice per avermi fatto questo “regalo” e avermi dato l’opportunità di leggere Ti aspetto a Central Park in anteprima.

E voi?! Perché ancora non state correndo in libreria mentre finite di leggere questa recensione?

voto 5/5

error: Content is protected !!