Recensione I sussurri delle maschere di Catherine Kullmann
Anteprime

I sussurri delle maschere di Catherine Kullmann

Buon sabato lettori! Natale si sta avvicinando sempre di più ed io oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che si distacca leggermente dai generi che leggo solitamente. Vi parlerò de I sussurri delle maschere di Catherine Kullmann, edito dalla Vintage Editore che ringrazio per avermi omaggiata della copia digitale del romanzo.

i sussurri delle maschere di catherine kullmann

Disponibile su Amazon

Il blog è affiliato ad Amazon. Se decidete di acquistare il libro, fatelo attraverso il link. Mi aiuterete a sostenere le spese per il blog.
Per voi nessun costo aggiuntivo, per me un grande piccolo aiuto. Grazie ♥

Inghilterra, 1803. La diciannovenne Olivia Frobisher, dopo la morte improvvisa della madre e con il padre per mare a combattere contro i francesi, si ritrova da sola e nel disperato bisogno di sicurezza e protezione. Accetta, quindi, la proposta di un matrimonio di convenienza con Jack Rembleton, nella speranza che l’amore possa sbocciare con il tempo.

Quello che non immagina è che il cuore di Jack sia, però, già rivolto altrove. Una sera il suo destino si intreccia inaspettatamente con quello di Luke Fitzmaurice, anche lui oppresso da una crudele rinuncia. Per problemi di salute, infatti, è stato costretto ad abbandonare la sua più grande ambizione: entrare nell’esercito per servire il Paese.

Il loro incontro lascerà nel cuore di entrambi una traccia che li porterà a non perdersi mai, fino a quando, dieci anni dopo, il destino non li metterà di nuovo l’uno di fronte all’altra, offrendo loro una seconda occasione. Almeno finché non saranno sorpresi dalla notizia che Napoleone è fuggito dall’Isola dell’Elba.

La guerra distruggerà ancora una volta ogni possibilità di felicità di Olivia?

♦♦♦

I sussurri delle maschere è un regency. Per chi non dovesse conoscere questo genere letterario, si tratta di romanzi ambientati durante il periodo della Reggenza (primi anni del 1800). Re Giorgio III non fu più in grado di governare a causa di una malattia mentale e il suo potere passò nelle mani di suo figlio (futuro Re Giorgio IV) che divenne appunto “Principe Reggente”.

E dopo avervi dato una piccola introduzione del genere letterario, è arrivato il momento di parlarvi di questa lettura.

Protagonista del romanzo è Olivia. Una ragazza di diciannove anni che si trova costretta a “sopravvivere”. Sua madre non c’è più e suo papà sta combattendo in guerra contro Napoleone. Cosa fare quindi? Olivia, per una sua sicurezza, accetta di suo malgrado la proposta di matrimonio di Jack… Il vero problema, però, è che il cuore di Olivia prenderà il sopravvento sulla ragione e troverà in Luke un uomo con un cuore vero.

Il romanzo è abbastanza corposo (supera le 500 pagine) e questo ha dato modo all’autrice di raccontare una storia durante il corso di alcuni anni. Si perché vediamo Olivia crescere e diventare una donna capace di prendere decisioni importanti e imparando anche, e forse, dai suoi stessi errori.

Cosa dire, invece, di Luke? Ho percepito senza nessun dubbio il suo buon cuore. Un cuore pulito, a volte timoroso, ma capace di emozionare. Un uomo di altri tempi. Un uomo che sa cosa voglia dire la parola coraggio. Il coraggio di mostrarsi ed esporre i propri sentimenti. Insomma l’uomo perfetto, secondo me!

Posso confermare con assoluta certezza di aver vissuto sulla pelle le emozioni dei protagonisti. Protagonisti che hanno affrontato gioie e dolori di un periodo storico che ha messo a dura prova tantissime persone.

Devo dare assolutamente merito poi all’autrice perché ha uno stile che fa tornare indietro nel tempo. In che senso? Beh, grazie alla sua scrittura mi sono ritrovata, non so come, a vivere quegli anni. Chi mi conosce sa che l’Ottocento è il mio periodo storico preferito. Ho avuto come l’impressione che la Kullmann abbia una vera conoscenza di quel periodo e sembra quasi che lei stessa lo abbia vissuto.

Ne I sussurri delle maschere c’è quel mix di amore e storia che fa viaggiare nel tempo il lettore. Consigliato? Ovvio che si!

voto 4/5

error: Content is protected !!