Recensione Ci vediamo domani se non piove
Recensioni Libri

Ci vediamo domani se non piove di Joanne Bonny [Recensione]

Ci vediamo domani se non piove è il nuovo romanzo di Joanne Bonny, uscito da pochi giorni nelle librerie per la Newton Compton Editori. Dopo Ho sposato un maschilista, l’autrice torna con un romanzo fresco e divertente.

Sara lavora come organizzatrice di mostre d’arte e ha un sogno: quello di incontrare l’amore della sua vita, come è accaduto a sua nonna da giovane. La ricerca sembra però non procedere nel migliore dei modi, soprattutto se sua madre è sempre pronta a metterla in “imbarazzo” e a organizzarle appuntamenti al buio. Diego, invece, è un procacciatore di affari, è estremamente cinico sul concetto dell’amore e quando conosce Sara tutto sembra andare nel verso sbagliato.

Avrei bisogno di uno di quei metal detector per scovare i metalli preziosi sulla spiaggia, ma settato su “uomo della mia vita”.

La lettura di questo romanzo è stata una compagnia molto piacevole. I protagonisti sono vivaci, molto orgogliosi e sempre pronti a scambiarsi frecciatine. È sicuramente una lettura leggera, non impegnativa e molto scorrevole. Avrei preferito, però, avere anche il punto di vista del protagonista maschile perché sembra manchi qualcosa alla storia.

voto 4/5

ci vediamo domani se non piove di joanne bonny

ACQUISTA

Genere: Rosa

Prezzo: 9.90 € E-book: 2.99 €

Ma dai, che sarà mai organizzare una mostra di un artista ucraino sconosciuto che ritrae solo animali spappolati? In fondo sei la direttrice della nuova galleria di arte contemporanea in Brera a Milano e questa mostra sarà solo… determinante!

Non è facile addormentarsi quando i pensieri si scontrano e rimbalzano come tante palline di un flipper, e la testa di Sara sta letteralmente andando in tilt. E come se non bastasse l’ansia da inaugurazione, ci si è messa anche sua madre, che vuole trovarle un fidanzato…

Proprio a lei, che sogna l’amore quello vero, romantico, con la A maiuscola, quello che capita una volta sola nella vita. Se e quando, però, non è dato saperlo… La sera dell’inaugurazione è arrivata e Sara non deve distrarsi se vuole che tutto vada per il verso giusto… ma chi è quel tipo che sta denigrando senza mezzi termini le opere esposte facendo ridere tutti? No, no, Sara, non è così che doveva andare…

error: Content is protected !!