uno sconosciuto accanto a me blog tour
Blog Tour

BLOG TOUR: Uno sconosciuto accanto a me di Marilena Barbagallo [Estratti]

Readers oggi ospito la terza tappa del blog tour dedicato al romanzo Uno sconosciuto accanto a me di Marilena Barbagallo, in uscita per Newton Compton Editori il 3 maggio 2018 (Cartaceo 9.90 €, E-book 5.99 €).
Ieri sul blog Innamorata di un libro abbiamo avuto l’opportunità di conoscere l’autrice più da vicino.
Oggi, invece, vi lascerò alcuni estratti che durante la lettura del romanzo mi hanno emozionata e non poco. Sono frasi che, secondo me, colpiscono direttamente al cuore e dicono: devo leggere assolutamente questo libro.

Uno sconosciuto accanto a me

Cosa proveresti se ti svegliassi imprigionata? Cosa faresti se la tua prima immagine fosse quella di Amir Shakib? Questo è ciò che accade a Lena Morozov, prelevata con la forza dal Settore Zero per portare a termine una missione a lei sconosciuta. Amir Shakib è pura oscurità, è marcio dentro, conosce il dolore, ma non lo sente più. Nessuno meglio di lui è capace di isolare le emozioni, annientare un’anima, sbriciolarla tra le dita e ricostruirla a sua immagine.

Così le vite di Lena e Amir si incrociano. Lui è il suo Maestro e lei è la sua allieva. Lei cerca di resistere, lui deve spezzarla. Ma quando Amir riesce a entrarle nella mente, Lena non si aspetta di dover combattere anche contro la brama oscura, il desiderio di avvicinarsi al proibito, a colui che distrugge qualunque cosa tocchi. Lena sa che è sbagliato, ma ne è attratta; Amir sa che non deve, ma vuole. Insegnarle a sopravvivere sarà l’obiettivo, tenerla con sé l’unico desiderio.


ESTRATTI

Non intendo avvicinarmi a lei per nessuna ragione al mondo. Se non dovesse essere colei che cerchiamo, sarebbe categoricamente esclusa l’ipotesi di un contatto. Di qualsiasi tipo. Né immagini, né suoni, né ricordi. È bene non costruire nulla, se nulla deve continuare.


È più che fastidiosa. È più che bella. È… più.
E l’ho trovata. Esiste.
Annullarla, sarà la mia missione.
Ricostruirla, l’obiettivo.
Resta solo… prenderla.


Chiude gli occhi, lo fa solo per qualche secondo e io attendo che li riapra. Attendo come se stessi aspettando di vedere l’alba.


Lena, Lena, Lena, Lena…
La strattono per le spalle, ma lei resta immobile. Lei… non si sveglia.
Mi succede una cosa strana, qualcosa che non provavo dai tempi in cui ero solo debole, e mi rendo conto che ho appena perso il controllo della situazione.
Il controllo su di lei.


Belli veri questi estratti? Non perdetevi le altre tappe del blog tour dedicato a Uno sconosciuto accanto a me dei prossimi giorni. Il prossimo appuntamento è il 30 aprile sul blog Il rumore dei libri.

error: Content is protected !!