sulle tracce di jack lo squartatore review party
Recensioni Libri,  Review Party

Sulle tracce di Jack lo Squartatore di Kerri Maniscalco

Il 15 settembre, per la Oscar Mondadori Vault, arriverà finalmente in libreria la serie Stalking Jack The Ripper di Kerri Maniscalco. Il primo appuntamento di questo review party è dedicato al primo volume della serie, Sulle tracce di Jack lo Squartatore.

sulle tracce di jack lo squartatore di kerri maniscalco

È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell’alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l’amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi.

Così abbandona l’ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull’assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile.


Book Quotes

Quelle parole mi lasciarono senza fiato. Perché dovevo per forza essere docile e rispettabile, o curiosa e disgraziata? Io ero una ragazza rispettabile, anche se dedicavo il tempo libero a studiare teorie scientifiche e a dissezionare morti.

♦♦♦

Gli uomini della mia vita si sentivano in diritto di tenermi in catene, e lo detestavo con tutta me stessa. Tutti tranne Thomas, riflettei. Lui mi provocava affinché agissi e pensassi con la mia testa.

♦♦♦

Soltanto il rumore secco dei tacchi contrastava il silenzio. Non ci sarebbero stati più corsetti o sottane con cui litigare. Ne avevo abbastanza di cose che limitavano la mia libertà.


Da quando la casa editrice ha annunciato l’acquisizione dei diritti di questa serie non ho potuto fare a meno di dare inizio al conto alla rovescia. Sulle tracce di Jack lo Squartatore avrà soddisfatto le mie aspettative? Continuate a leggere!

sulle tracce di jack lo squartatore (fan art)

Siamo nella Londra dell’800 e Audrey Rose Wadsworth ha un sogno: vuole studiare medicina legale. Si perché è una ragazza ribelle e i pomeriggi a bere tè in compagnia di altre damigelle non le interessano. Costretta a fare tutto di nascosto dal padre, Audrey Rose segue così le lezioni di suo zio. Ed è qui che incontra l’affascinante ed enigmatico Thomas Cresswell.

Ma nelle vie oscure di Londra si nasconde un feroce assassino. Jack lo Squartatore sta terrorizzando la città con i suoi brutali omicidi. Ed è così che Audrey Rose e Thomas si trovano a collaborare con la polizia per scoprire la sua vera identità.

♦♦♦

La Maniscalco ci porta indietro nel tempo e ci racconta, prendendo come riferimento fatti realmente accaduti, del noto assassino Jack lo Squartatore. Quello che mi aspettavo da questo primo romanzo della serie era una narrazione più “realistica” rispetto al periodo storico trattato. Seppur l’autrice abbia uno stile molto semplice e scorrevole, mi aspettavo qualcosa di più.

Quello che manca in questo primo romanzo della serie è il dialogo. Cerco di spiegarmi meglio: abbiamo due protagonisti alle prese con la risoluzione di un mistero, ma la loro interazione è debole. La storia è narrata dal punto di vista di Audrey Rose e il personaggio di Thomas rimane troppo in secondo piano. Si conosce poco di lui e della sua storia, anche se a fine romanzo abbiamo pochissimi capitoli che ci raccontano un po’ del suo personaggio. Spero che nei prossimi romanzi gli venga dato maggiore spazio.

Audrey Rose, invece, è alle prese con un mondo maschilista. Fare il medico legale non è visto di buon occhio dalla società ma lei non si arrende. Questo è sicuramente un aspetto molto positivo del romanzo perché l’autrice ci racconta di una ragazza convinta delle sue passioni e che farà di tutto pur di continuare a fare quello che più le piace… anche a costo di andare contro suo padre. Una donna che vuole intraprendere un mestiere da uomo non era di certo ben vista nell’800. E questa caratteristica la ritroviamo per l’intero romanzo.

Altra nota positiva: non sono molto amante del genere, ma la Maniscalco è riuscita a farmi appassionare la storia. Anche io ho iniziato a ragionare insieme alla nostra protagonista sulla vera identità di Jack lo Squartatore e devo ammettere di averlo capito già prima della metà del libro. Forse troppo facile? Non saprei dirlo. Forse serviva quel pizzico di mistero in più e il romanzo sarebbe stato perfetto.

Nel complesso, comunque, un inizio di serie non male, ma che non mi ha affascinata come, invece, mi sarei aspettata.


Il 4 settembre vi aspetto qui sul sito per il review party dedicato al secondo romanzo della serie
Alla ricerca del Principe Dracula.

Calendario review party Sulle tracce di Jack lo Squartatore

error: Content is protected !!